Franca Strologo

Titularprofessorin für Italienische Literatur

Romanisches Seminar
Zürichbergstrasse 8
CH - 8032 Zürich
+41 (0)44 634 36 11

 

Profilo

Franca Strologo è Professoressa titolare e Collaboratrice scientifica presso il Romanisches Seminar dell’Università di Zurigo.
   Nel 1993 si è laureata in Lingue e Letterature straniere (Lingua e letteratura russa, italiana e inglese) all’Università di Venezia Ca’ Foscari. Nel 1998 ha conseguito il Dottorato con specializzazione in Letteratura russa presso la Facoltà di Storia e Filologia dell’Università Statale Russa per le Discipline Umanistiche di Mosca. Nel 2000-02 ha collaborato al progetto di ricerca Il romanzo italiano fra le due guerre: le poetiche e le verifiche, diretto dal Prof. Georges Güntert dell’Università di Zurigo. Nel 2002-03 è stata assistente del Prof. Georges Güntert e docente incaricata. Nell’anno accademico 2003-04 ha proseguito gli studi d’italianistica, soggiornando come Visiting Scholar presso il Dipartimento di Lingue e letterature romanze dell’Università di Harvard, Cambridge, MA. Nel 2005-06 ha avviato il progetto Sulla ricezione delle leggende carolingie in Italia: il caso della «Spagna in prosa», per interessamento del Prof. Michelangelo Picone dell’Università di Zurigo e del Prof. Riccardo Bruscagli dell’Università degli Studi di Firenze; nel 2008-10 ha lavorato al progetto Le storie della «Spagna»: la fortuna delle leggende carolinge in Italia, con frequenti soggiorni all’estero per ricerche nelle biblioteche europee e americane. Nel 2014 ha ottenuto l’Abilitazione alla libera docenza in Letteratura italiana presso l’Università di Zurigo. Nel semestre autunnale del 2014 è stata supplente incaricata della Prof.ssa Tatiana Crivelli. Nel semestre estivo del 2014 ha soggiornato come Visiting Scholar presso il Dipartimento d’Italianistica dell’Università della California, Berkeley. Nel 2014-18 ha collaborato al progetto di ricerca internazionale Charlemagne. A European Icon, per la sezione Charlemagne in Italy, diretta dalla Prof. Jane E. Everson della Royal Holloway, Università di Londra. Nel 2020 ha ottenuto la nomina a Professoressa titolare.
    Ha scritto saggi usciti su riviste italiane e straniere intorno a vari autori, da Dante a Moravia, con aperture sulla letteratura russa; il suo principale campo di ricerca è la storia della letteratura epico-cavalleresca, con particolare attenzione ai cantari e ai poemi in ottava rima, fino ai capolavori di Pulci, Boiardo, Ariosto. È autrice della monografia «La Spagna» nella letteratura cavalleresca italiana (Roma-Padova, Antenore, 2014); ha curato un numero speciale della «Rassegna Europea di Letteratura Italiana» dal titolo Orlando in Italia: epos e cavalleria dalle origini al Cinquecento (38, 2011) e con Johannes Bartuschat il volume Carlo Magno in Italia e la fortuna dei libri di cavalleria (Ravenna, Longo, 2016).
   Dal 2002 tiene regolarmente presso il Romanisches Seminar dell’Università di Zurigo corsi di Lingua e letteratura italiana, dalle origini al Novecento.
   È membro del Collegium Romanicum, della Société Rencesvals, della Society for Italian Studies e della Society for Renaissance Studies; è socio dell’ADI e socio sostenitore della Dante Alighieri di Zurigo. È membro del Comitato scientifico della rivista «Letteratura Cavalleresca Italiana».

 

Curriculum vitae

Pubblicazioni