Offene Stellen


Bando di concorso
 
Data di pubblicazione: 29.11.2019


L’Università di Zurigo (UZH),
Facoltà di Lettere e Filosofia (Philosophische Fakultät),
Istituto di Lingue e letterature romanze (Romanisches Seminar),
Cattedra di Letteratura Italiana

mette a concorso
 
-  1 posto di dottorato in Letteratura italiana
 
con inizio il 1° febbraio 2020 per una durata di 4 anni.

Il posto è finanziato dal Fondo Nazionale Svizzero per la ricerca scientifica (FNS) nell’ambito del progetto "Fabbricare l’Europa. L’Italia, la Svizzera, e l’industrializzazione del mercato culturale europeo (1955-1989)", diretto dalla Prof. Dr. Tatiana Crivelli.
 

Il progetto FNS in breve

"Fabbricare l’Europa" si sviluppa dall’esperienza e dai risultati conseguiti dal progetto recentemente concluso presso il Romanisches Seminar dell’Università di Zurigo "La gita a Chiasso. Trent’anni di sconfinamenti culturali fra Svizzera e Italia (1935-1965)”. "Fabbricare l’Europa" si propone di indagare l’evoluzione delle modalità di mediazione negli scambi culturali e intellettuali tra Svizzera e Italia nella seconda metà del Novecento. Un’Europa unita culturalmente era ciò che molti intellettuali avevano auspicato dopo la fine della seconda guerra mondiale e il crollo del nazi-fascismo. Il rapido processo di industrializzazione e modernizzazione che caratterizzò l’immediato dopoguerra proiettò il mercato culturale in una nuova dimensione facendo delle case editrici e della rapida espansione dei mezzi di comunicazione di massa i veri tramiti del processo di unificazione culturale dell’Europa. All’interno di questo sistema si profilava una nuova figura professionale: quella del “mediatore culturale” inteso come imprenditore della cultura. Il progetto si concentrerà sia sul lavoro di mediazione di alcune figure specifiche, sia sull’evoluzione delle coordinate di tale lavoro in una prospettiva più macroscopica, al fine di portare alla luce le modalità con cui esso abbia (o meno) funzionato nella direzione di una unificazione culturale dell’Europa. La ricerca si avvarrà di diverse metodologie critiche, dall’indagine archivistica (cartacea e digitale) agli strumenti dell’Actor-Network Theory.
 
Il progetto è diretto dalla Prof. Dr. Tatiana Crivelli. Per maggiori informazioni sulle attività della Cattedra si veda: www.rose.uzh.ch/crivelli. 


Modalità d’impiego

La posizione messa a concorso prevede un’assunzione a tempo determinato per la durata di 4 anni, con scadenza il 31 gennaio 2024. Prevede un impegno di 25 ore lavorative a settimana (corrispondente a un impiego al 60%); la retribuzione è conforme alle direttive sugli stipendi del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica, consultabili qui: www.snf.ch/SiteCollectionDocuments/Annex_XII_Ausfuehrungsreglement_Beitragsreglement_E.pdf 
 
Luogo di lavoro è il Romanisches Seminar dell’Università di Zurigo (www.rose.uzh.ch). Si presuppone tuttavia la disponibilità a muoversi in Svizzera e in Italia in funzione delle ricerche d’archivio da svolgersi nell’ambito del progetto; in particolare, si prevede che la vincitrice o il vincitore del concorso si occuperà, tra l’altro, di indagare l’archivio di Grytzko Mascioni, conservato a Berna.
 

Profilo scientifico

Si ricercano candidate/i con una specializzazione nell’ambito della letteratura italiana moderna o in comparatistica, intenzionate/i a elaborare e portare a compimento nel quadriennio 2020-2024 la propria tesi di dottorato nell’ambito della letteratura italiana. Si richiede altresì un comprovato interesse per la teoria critica e per l’ambito degli studi culturali.
La persona prescelta farà parte di un gruppo di ricerca diretto dalla Prof. Dr. Crivelli. Per il conseguimento del titolo di PhD vigono le norme dell’UZH: http://www.uzh.ch/en/studies/application/doktoratphd.html.  


Requisiti

- Master / Laurea magistrale o titolo equivalente ottenuto con risultati eccellenti nel campo della letteratura italiana, o in comparatistica con profilo specificamente dedicato all’area italiana;
- madrelingua italiana o eccellente conoscenza dell’italiano parlato o scritto (C2);
- capacità di svolgere ricerche d’archivio;
- disponibilità a muoversi in Svizzera e in Italia per le ricerche d’archivio;
- familiarità con le procedure metodologiche degli studi culturali e con le questioni inerenti l’analisi culturale, nonché interesse per la teoria letteraria;
- buona conoscenza delle applicazioni informatiche standard;
- conoscenza di almeno una delle maggiori lingue nazionali svizzere (tedesco e francese).
 
La familiarità con la gestione di banche dati (in particolare mysql) e con i sistemi di Content Management System costituirà titolo preferenziale.

Candidatura

La candidatura dovrà essere inviata in forma elettronica all’indirizzo email della Prof. Dr. Crivelli: tatcriv@rom.uzh.ch.
 
Essa dovrà comprendere:
- lettera di motivazione (max. 2 pp.);
- curriculum vitæ;
- copia del diploma di Master / Laurea magistrale, accompagnata dall’elenco degli esami sostenuti e/o dei voti ottenuti;
- indicazione, completa di indirizzo email, di due referenti.

I materiali andranno inviati in un unico file formato pdf, con l’intestazione seguente:
COGNOME_NOME_Doc_Fabbricare l’Europa
 
Non saranno presi in considerazione candidate/i già in possesso di un dottorato di ricerca (PhD). Le candidature dovranno pervenire entro il 17.12.2019.

I candidati e le candidate ritenuti/e idonei/e verranno invitati/e a un colloquio, che avrà luogo presso l’Università di Zurigo – o, in alternativa, via Skype – in data 09.01.2020.
 

Per ulteriori informazioni:

Dr. Stefano Bragato: stefano.bragato@uzh.ch